DIRITTO aLLO STUDIO

L’articolo 34 della Costituzione italiana recita: “I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi”.

Ci impegneremo affinché questo diritto venga sempre rispettato lavorando con l’Ateneo al fine di garantire a tutti gli studenti servizi e, ove necessario, sostegni economici e mettere ciascuno nelle condizioni di portare a termine gli studi.

Gli studenti sono il motore della società e il futuro del nostro paese. Soprattutto dopo questi mesi di reclusione, desideriamo tornare a vivere l’università e Milano sfruttando tutte le possibilità che ci offrono e, al contempo, aiutarle a ripartire!

BORSE DI STUDIO - PREmIamO IL mERITO

In questi mesi di pandemia sembra che i telegiornali si siano dimenticati dell’alta formazione, quella universitaria, come a dire che essa non sia tra le priorità dell’Italia della ripartenza. Noi vogliamo dichiarare con forza l’importanza e la responsabilità di creare la futura classe dirigente. Non solo lo Stato, tutti devono essere interessati all’investimento nella nostra formazione; come scrive il Magnifico Rettore “Non si tratta di filantropia, ma di programmazione e responsabilità”.

Idonei = Assegnatari

Continueremo ad assicurarci che venga erogata a tutti gli idonei la borsa per il diritto allo studio. Questo è reso possibile ogni anno grazie a fondi che il Poli stanzia in quanto il finanziamento di Stato e Regione non è sufficiente a coprire il fabbisogno. Attraverso il nostro rappresentante nel CNSU lavoreremo affinché lo Stato metta sempre più risorse a disposizione, in modo tale da investire i soldi risparmiati in misure a sostegno degli studenti. Inoltre, come abbiamo fatto in questi anni, continueremo a lavorare anche con Regione Lombardia affinché incrementi anche la sua quota.

Esonero per Merito

Siamo favorevoli a estendere per tutte le fasce di contribuzione l’esonero per merito del 50% sopra il 27 di media e del 100% per la media sopra il 29.
Attualmente lo studente con una media maggiore di 27 e di 29 ha un esonero sul contributo onnicomprensivo rispettivamente del 50% e del 100%, fino alla quarta fascia! Vorremmo allargare l’esonero anche per le fasce più alte!

TaSSE E COnTRIBUZIOnE STUDEnTESCa

Prima dell’emergenza sanitaria, esistevano delle problematiche riguardanti gli esami e altri aspetti didattici che permangono tuttora. Desideriamo risolvere queste criticità e proporre delle nuove soluzioni attraverso un lavoro con le Scuole del nostro Ateneo. 

Partecipazione attiva dello studente alla vita in università

La nostra proposta per coinvolgere tutti gli studenti nelle scelte politiche del nostro Ateneo è di dare la possibilità di scegliere la destinazione di una piccola quota delle proprie tasse (l’1x100). Lo studente avrebbe la possibilità di decidere, fra una rosa di progetti a favore degli studenti selezionati in accordo con l’Ateneo, su quale investire.
 

Linearizzazione esonero parziale
Siamo favorevoli e continueremo a lavorare su una soluzione linearizzata al ribasso dell’esonero parziale, a differenza di un’assegnazione “a gradini” del decreto ministeriale. Inoltre vorremmo allargare questa proposta anche a chi ha un ISEE fino a 31.000 € e allineare così l’esonero parziale alla terza fascia di contribuzione.

 

COnvEnZIOnI

Trasporti

Proporremo nuove convenzioni con ATM e Trenord per agevolare i fuori sede e i Pendolari. Lavoreremo perché vengano mantenuti gli accordi con società di Bike-sharing e di monopattini elettrici. 

Affitti

Aprire un dialogo con il comune di Milano per raggiungere un accordo e ottenere degli affitti a canone calmierato e concordato per gli studenti, come già avviene in altre città italiane.

Lavoreremo con aziende private (AirBnB) per agevolare i contratti di affitto per studenti.